Connect with us

118

Si accascia durante la partita: rianimato dai compagni con il DAE

Published

on

La vicenda, consumatasi a Rho, vede come protagonista un uomo di 54 anni che, durante una partita di calcetto, si è improvvisamente accasciato per terra negli spogliatoi dopo un malore. I giocatori in campo, una volta preso atto delle gravi condizioni dell’uomo, sono subito corsi a prendere il DAE posizionato dall’amministrazione comunale vicino all’impianto.  L’uomo stava giocando una partita di un torneo amatoriale sul campo dell’A.C. Mazzo in via Ospiate, quando ha chiesto di essere sostituito. Il tempo di arrivare allo spogliatoio e ha perso i sensi, cadendo per terra. Un compagno di squadra e il responsabile del campo sono subito intervenuti praticando il massaggio cardiaco, la ventilazione e infine defibrillando. All’arrivo dell’ambulanza, il cuore del malcapitato calciatore aveva già ripreso a battere.

Il 54enne è stato operato e le sue attuali condizioni di salute non destano preoccupazione. “Salvare una vita rappresenta un risultato dal valore inestimabile – commenta l’assessore allo Sport, Andrea Orlandi -. Per la nostra amministrazione è una splendida notizia, che ci rende orgogliosi di aver realizzato il progetto dei DAE. Ci siamo infatti assunti l’onere dell’acquisto di questa strumentazione e del relativo corso di addestramento, che doveva essere a carico delle società sportive. Abbiamo dato un supporto concreto alla salute e alla sicurezza delle società sportive e di tutti i cittadini. Un ringraziamento va all’A.C. Mazzo e ai due soccorritori, che hanno fatto fronte a quest’emergenza con coraggio”.

Questa vicenda fa riflettere sull’importanza di avere una legge chiara in merito al tema defibrillatori, specialmente all’interno degli impianti sportivi e degli edifici pubblici.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

118

Contromano in Autostrada, il bilancio e’ tragico

Published

on

Uno scontro frontale tra due auto è avvenuto ieri sera lungo la Statale 38 dello Stelvio, in Valtellina, in territorio di Cercino: hanno perso la vita i cinque occupanti di una Fiat Panda di cui quattro residenti a Tirano (Sondrio) e uno a Bologna e il conducente della Fiat 500 X, quest’ultimo residente a Como. Un bilancio drammatico di sei vittime di età compresa fra i 20 e i 52 anni.

Lo scontro frontale è avvenuto all’altezza dello svincolo dove la strada passa da doppia corsia per senso di marcia a corsia unica, appena prima del nuovo tratto da poco inaugurato della variante di Morbegno: una delle due vetture (ancora non è certo quale) ha effettuato l’accesso dello svincolo in contromano. Il violento impatto ha causato l’incendio della Fiat 500 X a bordo della quale c’era il solo conducente, A.G. di 52 anni di Como, estratto dall’abitacolo morto dai Vigili del fuoco. Morti sul colpo anche tutti i cinque occupanti dell’altra vettura.

Continue Reading

118

Spray urticante dentro la scuola: 30 studenti intossicati

Published

on

++FLASH NEWS++

A poche ore dalla strage avvenuta nella discoteca di Ancona, lo spray al peperoncino torna il triste protagonista di un nuovo atto volto a ledere l’incolumità dei giovanissimi, stavolta studenti durante una lezione.

Una trentina di studenti dell’Istituto tecnico-industriale “Cardano” di via Giuseppe Verdi a Pavia sono stati accompagnati in ospedale dal 118 per un’intossicazione causata da spray al peperoncino. Lo ha segnalato l’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) di Milano, spiegando che si tratta di “codici verdi”, trasportati in gran parte al policlinico San Matteo. Quello che si è verificato, è stato un maxi-intervento che, coordinato da AREU si sta svolgendo ormai da qualche minuto ed è tutt’ora in corso.

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato utilizzato dello spray urticante.

Continue Reading

Seguici su Facebook

Advertisement

Trending

Copyright © 2017 - Nue112.it - Il Blog Italiano dell'Emergenza - a cura di Matteo Storti Gajani - P.Iva 14866591002

Seguici su Facebook!