Connect with us

Curiosità

NUE112 in Friuli, è caos

Published

on

La centrale del nuovo Numero Unico delle Emergenze (Nue112) è di nuovo in tilt. Era già successa una cosa simile lo scorso 2 maggio ma le misure di emergenza hanno consentito di smistare le chiamate nelle centrali lombarde. Come se non bastasse, i tablet nuovi del 118 non funzionano.

L’ultimo tilt, non dovrebbe però essere dovuto ad un guasto tecnico come quello verificatosi il 2 Maggio scorso. Dovrebbe trattarsi di un sovraccarico delle linee dovuto alle numerosissime chiamate giunte per segnalare una nube maleodorante sul Pordenonese. Visto il sovraccarico, le telefonate sono state deviate alla centrale Brescia.

«La differenza tra Friuli Venezia Giulia e Lombardia consiste nel fatto che loro hanno 10 milioni di abitanti e possono avere 3 centrali operative che si supportano a vicenda. Noi abbiamo 1,2 milioni di abitanti e una centrale sola. È quindi logico fare accordi extraregionali» dice l’assessore regionale alla Protezione civile, Paolo Panontin. “Tra le 19 e le 20 sono state 274 le telefonate abbandonate dopo 4 squilli”, continua Panontin, il quale invita i cittadini ad attendere di parlare con un operatore anziché attaccare.

«Il 112 – evidenzia Panontin – è strutturato per rispondere a una media che normalmente non supera qualche centinaio di telefonate all’ora. Se dovessimo strutturare il servizio per rispondere a 1.000 telefonate all’ora dovremmo più che raddoppiate il personale in servizio e di conseguenza i costi lieviterebbero inutilmente, poiché normalmente sarebbe personale inutilizzato e pagato a vuoto. Il servizio è strutturato in maniera ottimale e non potrebbe essere diverso da quello che è».

Mai problemi non finiscono qui. I nuovi tablet del 118 non funzionano
«Dopo le numerose criticità segnalate dagli operatori del 118 durante il primo mese di utilizzo del nuovo sistema di comunicazione e navigazione, che avrebbe dovuto essere il fulcro del sistema tecnologico di gestione degli interventi tra la Centrale unica per le emergenze di Palmanova e i mezzi di soccorso, il Datcom e geolocalizzazione dei mezzi, veniamo a sapere che “la direzione ha ritenuto di rinunciare temporaneamente ai primi due servizi in attesa di avere a disposizione un sistema che crei un reale valore aggiunto per gli operatori”. A comunicarlo con nota ufficiale è l’Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi, l’Egas, in cui è incardinata la gestione unificata del soccorso sanitario regionale».

A intervenire in merito è il portavoce del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Andrea Ussai: «Nei mesi scorsi avevamo già denunciato le continue criticità di un sistema privo di mezzi adeguati che la giunta Serracchiani aveva voluto far partire in tutta fretta. Disservizi tutti reali e documentati – dice Ussai -. Nonostante questo ci siamo sentiti dire dall’assessore Telesca che le nostre erano solo strumentalizzazioni. Quali sono i fatti concreti? Che ora i tablet vengono ritirati. Si torna pertanto al metodo precedente che si basa sull’utilizzo della radio per fornire le informazioni sui luoghi da raggiungere, sulla posizione dei diversi mezzi di soccorso e sul tipo di intervento da effettuare».

Per l’Italia e per le regioni coperte dal 112, l’idea era quella di utilizzare i Tablet in questa maniera, seguendo il sistema della Regione Puglia (la quale però utilizza il 118).

Il video, è stato realizzato per mostrare il sistema SPD (Scheda Paziente Digitale) che consente all’equipaggio di dialogare con la centrale, ricevendo e trasmettendo costantemente dati relativi alla posizione del mezzo e le condizioni del paziente. Il sistema dei tablet, è già utilizzato in alcune regioni e vede da anni un ampio utilizzo negli USA, modello che sembrerebbe l’Italia stia seguendo, vista l’efficienza dimostrata nell’oltreoceano.

 

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Curiosità

Settimana del Black Friday, le offerte Amazon per i soccorritori

Published

on

Ormai da anni la settimana del Black Friday ha preso piede anche in Italia, portando con se offerte decisamente interessanti e spesso realmente utili. Amazon, tra i vari store on-line, offre senza dubbio un’ampia scelta di acquisto, un po’ per tutti, anche per noi soccorritori. Vi proponiamo di seguito alcune offerte per i soccorritori delle quali approfittare per portare a casa qualcosa di realmente utile per i vostri prossimi turni!

Immancabile e’ senza dubbio il mini-kit di primo soccorso, indispensabile nelle macchine e negli zaini di ogni soccorritore. Seppur dalle piccole dimensioni e dalle poche dotazioni, può fare la differenza negli interventi di piccola entità:

 

 

 

 

 

 

 

 

Potete comprare il kit da qua

Fondamentale nella nostra classifica di oggi e’ anche il Power Bank. Uno strumento molto utile ed importante per caricare il proprio telefono senza “rubare” la corrente dell’invertir del vano sanitario (😏vi abbiamo visto staccare il lifepack o l’aspiratore per attaccare la presa…). Comunque, tornando a noi, e’ molto importante perché con i suoi 20.000 mAh questo prodotto garantisce al vostro telefono o tablet carica per almeno 10 volte! E’ in offerta a soli 15 euro!

Potete comprarlo da qua

Interessante e’ anche questo prodotto, utile per i suoi vari strumenti integrati che consentono di svolgere varie funzioni (svita/avvita, rompi vetro ecc.). Si può rivelare utile in vari scenari, primo tra tutti l’apertura della seconda porta per passare con la Spinale o con la Cardiopatica.

Potete comprarlo da qua

Dopo aver comprato il PowerBank, per non essere egoisti con i colleghi, specialmente con i sanitari, vi raccomandiamo di comprare anche questo cavo multi-presa che può sempre tornare utile. Grazie alle sue tre tipologie di uscite, può caricare tutti i dispositivi in commercio.

Potete acquistare il cavo da qua

Arriviamo ora alla celebrità indiscussa dei regali per soccorritori: stiamo parlando del Victorinox Rescue Tool, un coltellino disegnato e realizzato con materiali di prima qualità pensato INTERAMENTE per i soccorritori Svizzeri e rapidissimamente diffuso anche in Italia ed in Europa in generale. In questi giorni, e’ possibile acquistarlo in offerta da qui a 65 euro anziché 95!

Nelle prossime ore pubblicheremo ulteriori offerte molto interessanti, ricaricate questa pagina per non perderle!

Continue Reading

Curiosità

Terremoto di 4.2 a Rimini, il punto della situazione

Published

on

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle 13.48 in Emilia Romagna. La magnitudo definitiva comunicata dai tecnici dell’Ingv è di 4.2 mentre, invece, la profondità sarebbe di circa 43km. L’epicentro del sisma è stato localizzato ad appena 4km da Santarcangelo di Romagna, nel Riminese. La scossa è durata molti secondi e ha destato forte preoccupazione. A Rimini la gente ha riferito di aver sentito un boato in concomitanza della scossa. Brevemente sospesa la circolazione ferroviaria locale.

Secondo i tecnici dell’INGV seguiranno repliche.

[Aggiornamento 15.30-18/11/18]

La Protezione Civile, al lavoro, non avrebbe riscontrato danni a cose o persone sul territorio.

 

Continue Reading

Seguici su Facebook

Advertisement

Trending

Copyright © 2017 - Nue112.it - Il Blog Italiano dell'Emergenza - a cura di Matteo Storti Gajani - P.Iva 14866591002

Seguici su Facebook!