In seguito al naufragio verificatosi a Rimini lo scorso 19 Aprile, i Vigili del Fuoco hanno continuato incessantemente, giorno e notte, le operazioni di ricerca e soccorso dei dispersi.

Le ricerche sono terminate poche ore dopo, restituendo purtroppo un risultato tragico. Tutti i corpi dei dispersi, sono stati ritrovati e sono stati estratti dagli scogli dove, a causa della tempesta, si erano incastrati, morendo probabilmente per affogamento.

Il lavoro dei Vigili del Fuoco, non è terminato ancora. L’estrazione dei cadaveri, è un processo molto lento che richiede accuratezza e rispetto, fattori che i colleghi Vigili non hanno mai trascurato per tutta la durata delle operazioni.

Grazie ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign Up for Our Newsletters

Get notified of the best deals on our WordPress themes.

You May Also Like

Catania: Bambino di 2 anni lasciato in macchina dal padre

Succede a Catania, dove un bambino di soli due anni in mattinata…

Scattano foto dell’incidente: la punizione del poliziotto è esemplare

La vicenda, a dir poco vergognosa, si è verificata in Germania qualche…