La tecnologia, meglio nota come “Nvg” (acronimo di Night Vision Goggles) viene dal mondo avionico Militare.

Questo innovativo (ma costosissimo) sistema permetterà ai piloti dell’elisoccorso di Brescia di volare in notturna. I binocoli Nvg, si applicano sul casco del pilota e amplificano elettricamente i segnali luminosi, rendendo quindi più facile il volo a vista in condizioni di scarsa luminosità. Non sarà come volare di giorno, ma la visibilità è decisamente migliore.

Si tratta di un’ «arma» in più che consentirà ai soccorritori di lottare sempre più -e sempre meglio- contro il tempo, fattore fondamentale di ogni soccorso. Da stasera, i Night Vision Goggles saranno in dotazione all’eliambulanza dell’ospedale Civile di Brescia, unica stazione che insieme a quella di Como effettuano voli notturni in Lombardia.

Con i visori notturni – forniti dalla società Babcock Italia (leggi: Inaer Aviation diventa Babcock), proprietaria anche dell’elicottero – i piloti di Brescia potranno decollare in qualsiasi ora del giorno e della notte. E questo permetterà a medici e infermieri di arrivare praticamente ovunque, anche in quei luoghi dove non c’è un minuto da perdere. Come ad esempio nelle patologie tempo-dipendenti, quali l’ictus o l’infarto, o per i traumi gravi.

La stessa società, ex Inaer Aviation, qualche anno prima aveva sperimentato i Night Vision Goggles per il primo atterraggio sull’elisuperficie Vaticana (leggi la ricostruzione completa con le foto esclusive). La tecnologia, sperimentata per la prima volta su un volo HEMS, si è rivelata funzionale ed innovativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign Up for Our Newsletters

Get notified of the best deals on our WordPress themes.

You May Also Like

Catania: Bambino di 2 anni lasciato in macchina dal padre

Succede a Catania, dove un bambino di soli due anni in mattinata…

Scattano foto dell’incidente: la punizione del poliziotto è esemplare

La vicenda, a dir poco vergognosa, si è verificata in Germania qualche…