Waze, noto navigatore per smartphone e tablet, ha appena lanciato un progetto a livello Europeo, coinvolgendo, oltre ad altre due città, l’AREU di Milano.Fondamentalmente, Waze è un’app di navigazione che attraverso la condivisione degli alert di tutti gli utenti consente di condividere informazioni in tempo reale sul traffico e sulle condizioni stradali. Il progetto ha quindi l’obiettivo, grazie all’utilizzo da parte delle Sale operative del 118 dell’app Waze, di aumentare la sicurezza dei cittadini migliorando i tempi di intervento dei mezzi di soccorso.L’esperienza insegna infatti che le segnalazioni degli automobilisti possono arrivare anche prima che giunga al 118 una chiamata di emergenza per un incidente, e questo permette di risparmiare minuti preziosi rispetto ai tempi di soccorso.

Waze metterà a disposizione i propri dati alle Sale operative pubbliche dell’Emergenza Sanitaria lombarda, aprendo così una duplice possibilità di interazione:

  1. la stessa Sala operativa può, attraverso la segnalazione a Waze, creare un alert per i cittadini che sono in prossimità dell’evento, consentendo di allontanarsi o cambiare strada
  2. le segnalazioni degli utenti Waze possono costituire una sorta di preallerta che la Sala Operativa può ricevere anche prima della chiamata di soccorso.

L’obiettivo di questo progetto, è ridurre i tempi di percorrenza dell’ambulanza verso il Target, la quale potrà evitare le strade congestionate grazie alle segnalazioni degli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign Up for Our Newsletters

Get notified of the best deals on our WordPress themes.

You May Also Like

Spencer crea BOB: il primo (super) pianale traslabile per Ambulanze

Una delle ultime ed innovative novità della SPENCER, eccellenza nell’ambito della produzione…

EVAM: A Stoccolma l’ambulanza ti spegne radio e telefono.

Si chiama EVAM ed è senza dubbio un sistema di particolare interesse,…

Il Boeing 747 400 SuperTanker

Per contrastare incendi di dimensioni eccezionali come quelli che in questi giorni…