Nelle settimane dal 18 febbraio al 1 marzo, presso la sede centrale del Comando VF di Vicenza, si è tenuto il “primo percorso d’addestramento alle tecniche e manovre speleo subacquee avanzate”, a cura della Direzione per l’Emergenza e il Soccorso Tecnico.
All’addestramento hanno partecipato cinque sommozzatori provenienti dai comandi di Genova, Cagliari, Teramo, Trieste e Viterbo e cinque sommozzatori trainer, esperti in tecniche spleosub, del comando di Vicenza e Roma.


I partecipanti hanno affrontato lezioni teoriche sugli ambienti ipogei, sulle tecniche d’immersione e sull’attrezzatura più idonea a tale scopo. Un manuale operativo specifico per spleosub Vigili del Fuoco è stato redatto dal gruppo di lavoro che ha dato il via a questa nuova qualifica, adattando le tecniche all’operatività dei sommozzatori del Corpo.
L’esperto nazionale in psicologia dell’emergenza, dott. Antonio Zuliani, ha tenuto una lezione sugli aspetti emozionali che i sommozzatori devono affrontare in queste particolari immersioni in ambienti confinati.


Gli addestramenti pratici si sono svolti a Rio Torretta di Pedemonte, Fontanazzi di Sologna e Covol dei Siori di Oliero, le più note risorgive della provincia, famose a livello internazionale per l’incommensurabile bellezza naturalistica e per l’alta frequentazione di turismo speleo-subacqueo. Le risorgive Vicentine sono ambienti ideali per la formazione, dato che presentano graduali difficoltà operative da affrontare. Il primo dirigente, ing. Fabio Cuzzocrea, coordinatore per le attività subacquee, ha seguito l’andamento di questo primo training insieme al funzionario d’area dei sommozzatori, ing. Massimiliano Pugliese, per predisporre i prossimi corsi in modo da poter coprire le macro aeree individuate sul territorio Nazionale con personale formato in modo idoneo alle tecniche speleo-subacquee. Il comandante di Vicenza, ing. Giuseppe Lomoro, si è congratulato in nome dell’amministrazione e a titolo personale con i corsisti per l’impegno profuso da tutti nell’affrontare l’impegnativo corso.  Un particolare ringraziamento è stato rivolto ai sommozzatori trainer di Vicenza e Roma, che negli anni si sono specializzati in queste particolari tecniche d’immersione e che hanno applicato in numerosi interventi in acque confinate su tutto il territorio nazionale, non ultime le operazioni di soccorso alla nave Concordia.

Il video del corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign Up for Our Newsletters

Get notified of the best deals on our WordPress themes.

You May Also Like