Una storia alquanto strana quella che si è verificata a Castrolibero, una città ad ovest di Cosenza.

Una donna, a causa presumibilmente del caldo, sarebbe caduta a terra perdendo i sensi. In Via della resistenza, alcuni testimoni avrebbero visto la signora rigettare, probabilmente a causa dell’alcol, prima di perdere i sensi ed accasciarsi per terra.

Daniela Spinelli, residente, avrebbe assistito alla scena tentando di prestare i primi soccorsi. Viste le condizioni della donna, ed il fatto che la signora Daniela fosse incinta, è stata costretta a chiedere aiuto ad un cuoco, sopraggiunto sul posto poco dopo. Il 118 era già stato chiamato.

Da quanto si apprende, almeno mezz’ora sarebbe il tempo dalla prima chiamata all’arrivo dei soccorritori. Una volta sul posto però, i soccorritori avrebbero riservato al signor Di Sanso una “sorpresa” inaspettata. Avrebbero compilato una scheda di soccorso, inserendo nei campi nome e cognome “x” e “y”.

E’ stato il signor Luca Di Sanso, a dare nuovamente L ‘allarme al “118”. Ora racconta: “Ho chiesto alla centrale operativa perché l’avevano abbandonata sul marciapiedi, mi hanno risposto che non avevano un medico a bordo. Ho chiesto ancora perché non le avevano fatto un trattamento sanitario obbligatorio, mi hanno detto che senza medico non potevano. Ho chiesto, allora, perché non avevano avvertito un altro mezzo provvisto di medico, ancora qualche minuto e quella donna sarebbe spirata. Era rosso fuoco in volto, cotta dal sole. Non mi hanno risposto”. 

Alleghiamo la scheda di soccorso, infilata nelle mutande dall’unico equipaggio sopraggiunto.

Giovanni Greco, sindaco di Castrolibero, in serata commenta: “I vigili hanno chiamato i carabinieri, ma questi non sono potuti intervenire subito. E così non si è trovata un’ambulanza del 118 libera. E’ potuto intervenire  un mezzo di un’associazione privata. I sanitari, giunti sul posto, hanno provato a calmare la donna, già nota per casi analoghi, ma si dimenava. Il personale probabilmente non era adeguato, per questo non è stato possibile far salire la straniera a bordo dell’ambulanza”.

[AGGIORNAMENTO]

Stando alla versione di Repubblica, i fatti si sarebbero svolti nella maniera che vi stiamo riportando. A parere di un altro giornale, invece, ci sarebbe un’ulteriore versione che smentisce ciò che ha riportato Repubblica.

Versione “QuiCosenza”: https://www.quicosenza.it/news/le-notizie-dell-area-urbana-di-cosenza/cosenza/296588-castrolibero-straniera-a-terra-per-tre-ore-i-sanitari-sempre-accanto-a-lei-ha-rifiutato-il-ricovero

Versione Repubblica: https://larep.it/2IifOKG

Fonte: https://larep.it/2IifOKG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign Up for Our Newsletters

Get notified of the best deals on our WordPress themes.

You May Also Like

Catania: Bambino di 2 anni lasciato in macchina dal padre

Succede a Catania, dove un bambino di soli due anni in mattinata…

Scattano foto dell’incidente: la punizione del poliziotto è esemplare

La vicenda, a dir poco vergognosa, si è verificata in Germania qualche…