Connect with us

118

L’elisoccorso arriva in Sardegna. Si parte dal 1 Luglio con Airgreen

Published

on

Pigliaru: “Avere per la prima volta nella storia di questa Regione un servizio di elisoccorso dedicato significa toccare con mano i primi risultati del sistema sanitario a rete che sapevamo essere l’unico possibile e sul quale abbiamo puntato tanto. Stiamo realizzando una sanità ragionevole in cui si supera la demagogia delle ‘eccellenze ovunque’ per creare un modello che permetta a tutti i cittadini ‘eccellenze raggiungibili’”.

Anche la Sardegna avrà un servizio di elisoccorso medico dedicato. Il nuovo servizio, che sarà operativo entro l’estate, sarà garantito dalla Airgreen srl che si è aggiudicata la gara bandita dalla Ats/Assl di Olbia: il contratto con la società è per un importo totale di quasi 58 milioni e mezzo (con un ribasso d’asta del 12,4%), 8 milioni e 315 mila euro annui.
Le basi saranno quelle di Cagliari-Elmas, Olbia e Alghero- Fertilia. 

Di seguito, la mappa con la possibile ubicazione delle basi di elisoccorso:

Base Cagliari-Elmas

Base di Alghero-Fertilia

Base di Olbia, attiva h24

 

Il nuovo servizio, ha spiegato il direttore generale dell’assessorato alla Sanità Giuseppe Sechi sarà “organizzato su tre basi già esistenti e non da costruire ex novo”.
“Finalmente – ha rimarcato il manager dell’Ats, Fulvio Moirano, – possiamo dire con soddisfazione che i cittadini sardi avranno a disposizione un fondamentale servizio di altissima qualità e che, grazie ad un ribasso di oltre il 12%, si è ottenuto complessivamente un risparmio di circa 10 milioni rispetto alla base d’asta. Non solo, dai calcoli dei nostri tecnici, l’esito della bando ci conforta anche in considerazione della spesa del servizio per ora di volo che si attesta come tra i più bassi su tutto il territorio nazionale.

Intanto si programma la formazione degli operatori che lavoreranno al servizio di emergenza:”Abbiamo avuto 185 domande per lavorare nella nuova azienda: la maggior parte presentate da medici”, ha detto direttore generale dell’Areus, Giorgio Lenzotti. 

Dopo anni in cui la gestione è stata in carico a Forze Armate e Vigili del Fuoco, Cagliari, Alghero e Olbia avranno un servizio di eliambulanza collegato direttamente con il servizio sanitario. Cagliari e Alghero avranno un servizio diurno, mentre Olbia partirà già con un’abilitazione H24. Airgreen (la società che ha vinto il ricorso presentato nei giorni scorsi) dovrebbe impiegare per il servizio un elicottero AW169 per l’area gallurese, mentre sulle due basi  orientali e meridionali sono previsti elicotteri della Airbus, probabilmente i nuovi H145T2 di ultima generazione. Il servizio, in assenza di ritardi e problematiche, avrà inizio dal 1 Luglio 2018

Una foto del nuovissimo H145T2 operativo in Lombardia, presso la base di Bergamo

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

118

Contromano in Autostrada, il bilancio e’ tragico

Published

on

Uno scontro frontale tra due auto è avvenuto ieri sera lungo la Statale 38 dello Stelvio, in Valtellina, in territorio di Cercino: hanno perso la vita i cinque occupanti di una Fiat Panda di cui quattro residenti a Tirano (Sondrio) e uno a Bologna e il conducente della Fiat 500 X, quest’ultimo residente a Como. Un bilancio drammatico di sei vittime di età compresa fra i 20 e i 52 anni.

Lo scontro frontale è avvenuto all’altezza dello svincolo dove la strada passa da doppia corsia per senso di marcia a corsia unica, appena prima del nuovo tratto da poco inaugurato della variante di Morbegno: una delle due vetture (ancora non è certo quale) ha effettuato l’accesso dello svincolo in contromano. Il violento impatto ha causato l’incendio della Fiat 500 X a bordo della quale c’era il solo conducente, A.G. di 52 anni di Como, estratto dall’abitacolo morto dai Vigili del fuoco. Morti sul colpo anche tutti i cinque occupanti dell’altra vettura.

Continue Reading

118

Spray urticante dentro la scuola: 30 studenti intossicati

Published

on

++FLASH NEWS++

A poche ore dalla strage avvenuta nella discoteca di Ancona, lo spray al peperoncino torna il triste protagonista di un nuovo atto volto a ledere l’incolumità dei giovanissimi, stavolta studenti durante una lezione.

Una trentina di studenti dell’Istituto tecnico-industriale “Cardano” di via Giuseppe Verdi a Pavia sono stati accompagnati in ospedale dal 118 per un’intossicazione causata da spray al peperoncino. Lo ha segnalato l’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) di Milano, spiegando che si tratta di “codici verdi”, trasportati in gran parte al policlinico San Matteo. Quello che si è verificato, è stato un maxi-intervento che, coordinato da AREU si sta svolgendo ormai da qualche minuto ed è tutt’ora in corso.

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato utilizzato dello spray urticante.

Continue Reading

Seguici su Facebook

Advertisement

Trending

Copyright © 2017 - Nue112.it - Il Blog Italiano dell'Emergenza - a cura di Matteo Storti Gajani - P.Iva 14866591002

Seguici su Facebook!