Connect with us

118

Riordino formazione di autisti e soccorritori: cosa sta succedendo?

Published

on

Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie, in considerazione della riunione del “Gruppo di Coordinamento Sub Area Urgenza Emergenza della Commissione Salute”, fanno appello al Ministro e agli Assessori Regionali affinché venga immediatamente fermato quello che considerano uno scempio, ossia, il riordino dei programmi di formazione per il riconoscimento e la certificazione della figura del soccorritore (con particolare riferimento a quella dell’autista soccorritore).

Infatti, i nuovi prospetti di percorsi formativi in discussione prevedono un numero di ore e contenuti sproporzionati e insostenibili per il mondo del volontariato, con oltre 1000 ore di didattica, traducibili in due anni di formazione. Questo avrebbe forti ripercussioni sulla tutela al diritto alla salute dei cittadini, limitando o addirittura rischiando di escludere l’azione dei volontari che coprono il 40% dei servizi di emergenza su tutto il territorio nazionale, assicurando servizi essenziali e accesso alle cure per milioni di persone.

Ecco perché Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie hanno definito, nonostante un lungo confronto con i rappresentanti delle regioni e in seguito ad una condivisione tra le tre reti, una differente proposta per delineare il profilo del soccorritore. Tale documento delinea uno standard formativo unico a livello nazionale e riguarda le attività, le competenze (cognitive, tecniche, relazionali) e l’organizzazione didattica della formazione.

«Ribadendo l’importanza del ruolo centrale che le maggiori associazioni di volontariato come Anpas, CRI e Misericordie svolgono (e che vogliono continuare ad avere nel trasporto sanitario in Italia), auspichiamo una rapida occasione di incontro, discussione e chiarimento», dichiarano, in una nota congiunta, Fabrizio Pregliasco, Presidente nazionale Anpas, Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e Roberto Trucchi, Presidente Nazionale Misericordie.

Qui, il comunicato stampa riportato in forma integrale

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

118

Spray urticante dentro la scuola: 30 studenti intossicati

Published

on

++FLASH NEWS++

A poche ore dalla strage avvenuta nella discoteca di Ancona, lo spray al peperoncino torna il triste protagonista di un nuovo atto volto a ledere l’incolumità dei giovanissimi, stavolta studenti durante una lezione.

Una trentina di studenti dell’Istituto tecnico-industriale “Cardano” di via Giuseppe Verdi a Pavia sono stati accompagnati in ospedale dal 118 per un’intossicazione causata da spray al peperoncino. Lo ha segnalato l’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) di Milano, spiegando che si tratta di “codici verdi”, trasportati in gran parte al policlinico San Matteo. Quello che si è verificato, è stato un maxi-intervento che, coordinato da AREU si sta svolgendo ormai da qualche minuto ed è tutt’ora in corso.

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato utilizzato dello spray urticante.

Continue Reading

118

Voragine sulla Pontina: automobilista disperso

Published

on

E’ di oggi la triste notizia che vede protagonista la strada Pontina, dove al km 97,700 si è creata una voragine che avrebbe letteralmente inghiottito una auto con i suoi passeggeri. A bordo, oltre ad un uomo, ancora disperso, una donna che stava viaggiando con lui, la quale sarebbe riuscita a salvarsi e dare l’allarme con l’aiuto di altri automobilisti sopraggiunti. Immediatamente si è messa in moto la macchina dei soccorsi la quale ha attivato immediatamente anche il reparto SAF dei Vigili del Fuoco, intervenuti prontamente con i sommozzatori per iniziare le ricerche.

La passeggera, al momento, si troverebbe ricoverata non in gravi condizioni al vicino ospedale Fiorini, dove è stata prontamente trasportata sotto choc dal personale del 118. L’automobile, una Fiat Tipo, sarebbe stata estratta dal fango dalla quale era stata avvolta ma a bordo, purtroppo, non ci sono tracce dell’altro uomo che, ad ora, risulta ancora disperso.

Le ricerche stanno tutt’ora procedendo, grazie al professionale lavoro dei Vigili del Fuoco che dopo aver messo in sicurezza la zona stanno procedendo a rimuovere le macerie ed il fango per cercare il disperso per il quale, purtroppo, si teme il peggio. Sotto, un video delle operazioni di ricerca e soccorso proveniente dalla zona del crollo.

 

Continue Reading

Seguici su Facebook

Advertisement

Trending

Copyright © 2017 - Nue112.it - Il Blog Italiano dell'Emergenza - a cura di Matteo Storti Gajani - P.Iva 14866591002

Seguici su Facebook!