Connect with us

Evidenza

Italia ancora nella morsa del Maltempo – Il Radar satellitare

Published

on

Nelle prossime ore, l’Italia sarà ancora vittima del Maltempo che negli ultimi giorni, ha causato miliardi di euro di danni, decine di vittime e disastri ambientali senza precedenti. Grazie alle immagini satellitari, abbiamo ricostruito una mappa che racchiude i dati delle previsioni della settimana in corso, fino a Venerdì. La mappa satellitare,  in anteprima per i nostri lettori, mostra il corso della perturbazione e delle nubi temporalesche in movimento sull’Italia secondo la tecnologia heat-map (colori caldi= perturbazione maggiore, colori freddi= perturbazione minore). Nella mappa, sono inoltre indicate le celle elettriche che esporranno determinati territori a rischi dovuti ai fulmini.

 

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Curiosità

Terremoto di 4.2 a Rimini, il punto della situazione

Published

on

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle 13.48 in Emilia Romagna. La magnitudo definitiva comunicata dai tecnici dell’Ingv è di 4.2 mentre, invece, la profondità sarebbe di circa 43km. L’epicentro del sisma è stato localizzato ad appena 4km da Santarcangelo di Romagna, nel Riminese. La scossa è durata molti secondi e ha destato forte preoccupazione. A Rimini la gente ha riferito di aver sentito un boato in concomitanza della scossa. Brevemente sospesa la circolazione ferroviaria locale.

Secondo i tecnici dell’INGV seguiranno repliche.

[Aggiornamento 15.30-18/11/18]

La Protezione Civile, al lavoro, non avrebbe riscontrato danni a cose o persone sul territorio.

 

Continue Reading

118

Ambulanza connessa: la diretta mezzo-centrale con la 5G

Published

on

Di progressi tecnologici ne abbiamo visti moltissimi, ma quello che vi stiamo per raccontare, senza dubbio, nell’ambito del soccorso potrebbe essere uno dei più grandi. A Milano, Vodafone, Croce Rossa Italiana ed AREU hanno avviato la sperimentazione di sistemi di telemedicina grazie ad apparecchi all’avanguardia presenti su un mezzo dimostrativo, dentro al quale veniva simulato un soccorso.

Il medico, connesso dalla centrale, aveva piena visione del paziente e poteva, oltretutto, monitorarne i parametri in tempo reale per effettuare una diagnosi maggiormente accurata ed attivare protocolli più adatti alla tipologia di intervento ed alla gravità del suo paziente. Nella simulazione, un medico del San Raffaele, era connesso in videochiamata con l’equipaggio dell’ambulanza e stava chiedendo maggiori informazioni per analizzare più correttamente il paziente.

In un’emergenza reale, questa tipologia di contatto ed interazione tra ambulanza e centrale e tra ambulanza e pronto soccorso, può fare la differenza in termini di tempestività, ideale per risparmiare, ad esempio, quei pochi minuti che servono a preparare una sala rossa all’arrivo di un nuovo paziente.

(GUARDA IL VIDEO)

Continue Reading

Seguici su Facebook

Advertisement

Trending

Copyright © 2017 - Nue112.it - Il Blog Italiano dell'Emergenza - a cura di Matteo Storti Gajani - P.Iva 14866591002

Seguici su Facebook!